Prodotti ufficiali Alfa Romeo: il significato del Biscione!

prodotti ufficiali Alfa Romeo sono caratterizzati dal classico Biscione, famosissimo simbolo di questa casa automobilistica: quali sono le origini di questo elemento così particolare?
Dopo aver indagato le leggende legate al Quadrifoglio, passiamo a una nuova curiosità made in Alfa Romeo!

Il Biscione Alfa Romeo: le origini

Quello del Biscione è un simbolo araldico molto antico, per certi versi assimilabile alla figura mitologica del Basilisco, il “Re dei Serpenti” capace di pietrificare le sue vittime con un solo sguardo: si tratta di un lungo serpente ondeggiante, spesso raffigurato nell’atto di mangiare qualcosa o indossare una corona.
Oltre a legami con la mitologia greca, questo simbolo appare nella Divina Commedia (“la vipera che il milanese accampa” nel Purgatorio) e in poesie risalenti al XIV secolo: è, insomma, un elemento ricorrente in molte opere fondamentali della nostra cultura.

Il Biscione è, però, legato anche ad aspetti storico/politici: era, infatti, il simbolo della casata dei Visconti, conosciuti anche come Signori di Anguaria (Anguis = serpente). I motivi di questa scelta sono diversi, tutti circondati da leggende e un generale alone di mistero: secondo alcune teorie, i Visconti avrebbero “preso” questo animale mitologico da uno stemma già usato nella città di Milano; secondo altre storie, fu il capostipite della famiglia a strappare questo simbolo a un infedele durante le Crociate e ad assimilarlo allo stemma del casato; secondo altri ancora sarebbe una copia di un serpente – il Nehustat di Mosè – presente su uno dei capitelli della Basilica di Sant’Ambrogio; infine, secondo altre leggende, i Visconti avrebbero cercato di giustificare l’uso del Biscione facendo circolare una storia secondo la quale Bonifacio, signore di Pavia, al ritorno dalle Crociate avrebbe miracolosamente salvato il figlio uccidendo l’enorme serpente che lo aveva divorato.

Qualunque siano le sue origini, il Biscione è diventato presto parte di moltissimi stemmi: prima dei Visconti, poi degli Sforza (che presero il posto dei precedenti nel controllo dello stato milanese), poi dello Stato Milanese durante l’occupazione spagnola, l’era napoleonica e la sua caduta, infine nello stemma del Regno D’Italia napoleonico e nello stemma del Regno Lombardo – Veneto.
Fra tante difficoltà, è arrivato fino a noi: oggi è simbolo di Milano (oltre che di tantissimi altri comuni, fra cui Bergamo, Asti, Alessandria, Como, Pavia e Parma), dell’Inter, ma anche di tante aziende, come Mediaset e – appunto – Alfa Romeo!

Conoscevate questa storia?
Visitate la nostra sezione dedicata ai prodotti ufficiali Alfa Romeo: potrete vedere tantissime declinazioni di questo simbolo così particolare!